Archivio Autore Mediatec Srl

Tubi per industria chimica

Tubi per industria chimica

Cosa sono i tubi per l’industria chimica?

I tubi per l’industria chimica sono dei  tubi realizzati con della gomma particolare che resiste agli agenti corrosivi, quali acidi e petrolio. Questo tipo di tubi viene adoperato per lo spostamento di sostanze chimiche che se spostate con altri tubi li corroderebbero all’istante.  Spesso vengono utilizzati anche per svuotare le cisterne cariche di petrolio e acidi vari per le grandi industrie in tutto il mondo. In questo articolo andremo a vedere come avviene la produzione di questi straordinari tubi e in quali ambiti vengono utilizzati maggiormente.

Come avviene la produzione dei tubi per l’industria chimica?

La produzione dei tubi per le industrie chimiche e petrolifere avviene innanzitutto con la scelta del mix di plastiche più adatte alla produzione del tubo in questione. Una volta selezionato il mix di plastiche migliori si procede con la fusione e l’estrusione dei tubi. Questi possono avere anche dei diametri importanti, infatti per convogliare grosse quantità di acidi o prodotti chimici i tubi devono necessariamente possedere un diametro maggiore, così da svolgere l’operazione nel minor tempo possibile. Infine, bisogna tener conto anche della leggerezza; infatti, i tubi vengono spesso spostati da uno stabilimento all’altro e di conseguenza non dovranno essere eccessivamente pesanti.

In quali ambiti sono maggiormente adoperati i tubi per le industrie chimiche?

Come detto prima, i tubi per le industrie chimiche trovano impiego in moltissimi settori, dalle piccole e grandi imprese di cosmetici o componenti elettroniche fino ad arrivare alle aziende petrolifere e alle multinazionali di carburanti. Ciò è possibile grazie alle straordinarie potenzialità che questo tipo di tubi possiedono come ad esempio la resistenza all’usura e la straordinaria leggerezza. Insomma i tubi per le industrie chimiche sono davvero un prodotto innovativo e adatto a molteplici usi, consentendo alle aziende di tutto il mondo di procedere con la loro lavorazione.

Tubi per prodotti petroliferi

Tubi per prodotti petroliferi

Cosa sono i tubi per prodotti petroliferi?

I tubi per prodotti petroliferi sono dei tubi realizzati appositamente per convogliare il petrolio e altre sostanze corrosive dalle cisterne alle autobotti, in modo sicuro e pratico. I tubi per prodotti petroliferi vengono realizzati con materiali particolari che possiedono caratteristiche davvero uniche come leggerezza, resistenza all’usura e alla corrosione. In questo articolo andremo a vedere nello specifico come vengono realizzati i tubi per prodotti petroliferi e in quali settori vengono maggiormente utilizzati.

Come vengono costruiti i tubi in gomma per prodotti di tipo petrolifero?

La realizzazione dei tubi in gomma per prodotti petroliferi inizia con la scelta della gomma da adoperare. Questa dovrà essere abbastanza resistente da resiste appunto alla corrosione del petrolio, ma allo stesso tempo abbastanza leggera e flessibile da consentire a chi utilizzerà il tubo di non avere problemi durante lo svuotamento delle cisterne. Una volta selezionata la plastica si procede con la fusione della stessa che verrà successivamente pompata all’interno di una pressa. La pressa esercitando una determinata pressione darà vita al tubo vero e proprio che alla fine del percorso di produzione viene immerso in una vasca d’acqua fredda così da solidificare la gomma.

In quali settori vengono utilizzati i tubi per prodotti petroliferi?

I tubi per prodotti petroliferi vengono utilizzati all’interno delle grandi raffinerie, dove è necessario spostare il petrolio e i suoi derivati all’interno dello stabilimento per eseguire le varie lavorazioni. I tubi per uso petrolifero possono essere di diverse dimensioni e circonferenze a seconda dell’utilizzo e delle necessità dell’azienda stessa. Esistono tubi per il petrolio di dimensioni compatte che solitamente vengono adoperati per rifornire le stazioni di rifornimento tramite grosse autobotti contenenti appunto petrolio, diesel e derivati. Insomma i tubi per prodotti petroliferi sono degli oggetti davvero indispensabili sia per le piccole, sia per le grandi industrie di raffineria del petrolio.

Tubi per acqua in gomma

Tubi in gomma per acqua

Cosa sono i tubi per acqua in gomma?

I tubi per acqua in gomma sono dei tubi realizzati in materiali plastici che hanno la possibilità di essere piegati e riposti comodamente grazie alla morbidezza della gomma con la quale sono realizzati. Esistono diversi tipi di tubi per l’acqua in gomma che differenziano principalmente per uso industriale, alimentare o per uso privato. In quest’ambito viene spesso utilizzato per l’irrigazione dei giardini oppure per realizzare gli impianti all’interno delle abitazioni e tanto altro ancora senza alcun tipo di problema.

In quali settori vengono adoperati i tubi per acqua in gomma?

I tubi in gomma per acqua vengono utilizzati per diversi scopi ed esigenze. Spesso il loro principale utilizzo è quello a livello industriale, come ad esempio all’interno di fabbriche e aziende per il passaggio dell’acqua da una zona all’altra dell’edificio. Nel settore edile vengono spesso adoperati per svariati utilizzi come ad esempio per trasportare in maniera comoda l’acqua in un punto specifico del cantiere. Ma non solo, infatti vengono utilizzati anche in ambito gastronomico, in particolar modo nelle industrie alimentari che producono latticini e derivati. I tubi in questione possono resistere al passaggio di acqua ad una temperatura superiore ai 100°.

Come può essere impiegato un tubo in gomma per acqua?

Un tubo in gomma per acqua può essere utilizzato per un’installazione industriale, per completare lavori  di tipo pubblico, per  la realizzazione di opere di ingegneria civile e in molti altri settori. Possono essere adoperati anche per l’utilizzo mediante idropulitrici industriali o semiprofessionali. Insomma i tubi in gomma per acqua possono essere usati in tanti ambiti differenti, garantendo sempre prestazioni elevate con una resistenza all’usura unica nel suo genere. Inoltre, è possibile scegliere tra tanti  tipi di gomma così da acquistare il tubo più adatto alle proprie esigenze.

Tubi in gomma per alimenti

Tubi alimentari

Cosa sono i tubi in gomma per alimenti?

I tubi in gomma per alimenti vengono studiati e realizzati per essere adoperati in ambito alimentare, quindi nelle industrie alimentari e nelle cucine di tutto il mondo. I tubi per uso alimentare si distinguono dai tubi tradizionali  in plastica per la miscela di materiali adoperati che è priva di ogni componente chimica. Ciò rende i tubi per uso alimentare sicuri da utilizzare, essendo esenti da sostante tossiche e quindi di conseguenza annullando ogni eventuale tipo di intossicazione.

A cosa servono i tubi in gomma per alimenti?

I tubi per uso alimentare vengono spesso utilizzati nella costruzione di impianti idrici per supermercati, come ad esempio per irrigare la verdura esposta sui banchi mediante dei nebulizzatori oppure per mantenere fresco il pesce in vendita. Inoltre, vengono utilizzati per la realizzazione di impianti domestici in quanto sono tubi atossici quindi non contengono alcun tipo di materiale che possa nuocere alla salute. Esistono diverse tipologie di tubi in gomma per uso alimentare che variano tra di loro per le dimensioni e per il diametro che posseggono. Tutte le tubazioni per uso alimentare in gomma sono realizzate con dei severi standard di sicurezza, così da consentire a chi le utilizzi di stare tranquillo.

Come vengono prodotti i tubi in gomma per uso alimentare?

La realizzazione dei tubi in gomma per uso alimentare viene eseguita tenendo conto del fatto che i tubi dovranno essere al 100% atossici, quindi si utilizzano solo plastiche atossiche e prive di ogni componente chimico, così da evitare alterazioni dei liquidi. Oltre ai tubi in gomma per uso alimentare standard, vengono realizzati anche dei tubi sempre per uso alimentare ma resistenti alle alte temperature. Questi vengono utilizzati principalmente per le industrie che producono latticini e derivati, e che per la loro realizzazione necessitano di acqua ad alte temperature.

Tubi antiabrasivi

Tubi antiabrasivi

Cosa sono i tubi antiabrasivi?

I tubi antiabrasivi sono dei tubi realizzati appositamente per un utilizzo intensivo e che di conseguenza hanno una struttura molecolare appositamente progettata. Questo particolare tipo di tubi resiste molto bene sia allo sfregamento con superfici dure come l’asfalto, sia al passaggio al loro interno di sostanze corrosive quali acidi e carburante. In questo articolo andremo a vedere nello specifico le diverse fasi della loro realizzazione e quali sono gli utilizzi dei tubi antiabrasivi.

Come vengono realizzati i tubi antiabrasivi?

La realizzazione di questi straordinari tubi avviene innanzitutto con la scelta dei materiali. Questa fase è importantissima; infatti, in base ai materiali scelti si otterrà un tubo più o meno resistente alle varie sollecitazioni. Una volta selezionati i materiali si procede con la fusione degli stessi e alla realizzazione del tubo vero e proprio. Per ottenere un tubo antiabrasivo si procede con l’inserimento dei materiali fusi all’interno di una pressa, che esercitando una determinata pressione dà vita ai tubi antiabrasivi. Questi, usciti dalla pressa, necessitano ancora di una successiva lavorazione che consente di eliminare eventuali sbavature o materiale in eccesso. A questo punto il tubo è pronto per essere messo in commercio con dimensioni e spessore diversi a seconda delle richieste del cliente finale.

In quali settori vengono utilizzati principalmente i tubi antiabrasivi?

I tubi antiabrasivi vengono adoperati in tantissimi settori differenti, come ad esempio presso le grandi raffinerie o all’interno di industrie meccaniche. Ciò è possibile grazie alle straordinarie caratteristiche che questi tubi possiedono, e alla loro particolare resistenza a ogni tipo di sollecitazione. Possono essere utilizzati anche per scaricare le cisterne contenenti agenti corrosivi e acidi vari, come petrolio, carburanti e altri. Sono spesso utilizzati anche all’interno delle aziende per spostare i diversi liquidi da un silos all’altro senza alcun tipo di problema.

Tessuto di vetro

Tessuto di vetro

Cos’è il tessuto di vetro?

Il tessuto di vetro è un tessuto che conferisce maggiore robustezza al materiale o all’oggetto sul quale viene applicato mediante una resina epossidica. I tessuti in fibra di vetro non sono altro che pezzi di vetro sbriciolati che vengono uniti e solidificati applicando la resina epossidica. Grazie all’ausilio di questa tipologia di materiale si ha la possibilità di irrobustire gli scafi di imbarcazioni e altri oggetti di grandi dimensioni senza alcun tipo di problema, ma soprattutto in maniera semplice e veloce.

Come vengono realizzati i tessuti di vetro?

I tessuti di vetro sono realizzati adoperando moltissimi filamenti di vetro che una volta intrecciati tra di loro  creano una struttura particolarmente resistente, che resta tale durante gli anni. Questo tessuto viene studiato e realizzato per irrobustire attrezzature sportive come sci, snowboard e imbarcazioni; inoltre, viene adoperato anche per la realizzazione di parti per automobili e motociclette.

Come viene applicato il tessuto di vetro?

L’applicazione del tessuto di vetro non richiede particolari attenzioni, ma comunque necessita di attenzione. Prima di procedere con la stesura del tessuto bisogna carteggiare bene la superficie con della buona carta vetrata, e successivamente si procede con la messa in posa del tessuto. A questo punto, tramite l’ausilio della resina epossidica, si indurisce il tutto effettuando diversi strati di resina sul tessuto stesso. Al termine di questa operazione bisognerà attendere che la resina indurisca perfettamente, facendo attenzione ad evitare la formazione di bolle che indebolirebbero il tutto. A questo punto solitamente si procede stuccando e successivamente procedendo con la verniciatura del materiale. La lavorazione dei tessuti in vetro richiede abbastanza tempo, ma se si eseguono tutti i passaggi con attenzione il risultato finale sarà più che soddisfacente. Insomma, i tessuti in vetro consentono di realizzare tantissimi prodotti diversi in pochissimo tempo con operazioni semplicissime.

Taglio con water jet flow

Taglio con water jet flow

Cos’è il taglio con il water jet flow?

Il taglio ad acqua è un metodo per tagliare oggetti ottenendo delle forme estremamente complicate. Con il taglio ad acqua è possibile effettuare tagli di precisione su materiali differenti, quali: ferro, resine, plastica e tanti altri ancora. Questo tipo di taglio utilizza l’acqua ad una pressione elevata che a contatto con la superficie ne esegue uno netto e pulito. Per tagliare gli oggetti più duri come ad esempio l’acciaio, assieme all’acqua viene utilizzato un mix di sabbia fine.

In quali ambiti viene usato il taglio con water jet flow?

Questo straordinario tipo di taglio viene utilizzato principalmente all’interno delle grandi aziende che producono oggetti personalizzati in metallo o altri materiali. Inoltre, può essere adoperato anche nella realizzazione di oggetti come case per computer, elettrodomestici e tanto altro ancora. Esistono diversi macchinari che effettuano il taglio ad acqua e variano tra di loro per dimensioni massime di taglio e spessore che riescono a forare. Sul mercato esistono moltissimi modelli disponibili, con costi che possono variare da qualche migliaio di euro fino ad arrivare a quelli più costosi che possono superare anche i 10.000 euro.

Come funziona il taglio con water jet flow?

Il taglio ad acqua, come detto prima, funziona mediante l’ausilio di acqua sparata ad altissima pressione sulla superficie da tagliare. Ovviamente maggiore sarà lo spessore della superficie da tagliare e maggiore dovrà essere la pressione esercitata dall’acqua su di essa. Per facilitare il taglio in alcuni casi viene adoperato un mix di sabbia particolarmente fine, che assieme all’acqua consente di realizzare un taglio netto del materiale. Con il taglio ad acqua è possibile realizzare forme complesse in modo semplice grazie all’ausilio di software sofisticati che controllano tutta la lavorazione della machina passo per passo.

Supporto antivibranti in gomma

Supporto antivibranti in gomma per lavastoviglie

Cosa sono i supporti antivibranti in gomma?

I supporti antivibranti in gomma sono elementi progettati e realizzati per smorzare le vibrazioni prodotte dai macchinari industriali o da strumenti che durante il funzionamento emettono delle vibrazioni fastidiose che a lungo termine potrebbero danneggiare il macchinario stesso. Questo tipo di supporti viene realizzato in base al peso del macchinario che dovranno sorreggere, quindi maggiore sarà il peso del macchinario e maggiore sarà la dimensione che il supporto antivibrante dovrà possedere. Ciò consente oltre a sorreggere il peso, di smorzare correttamente tutte le vibrazioni provenienti dal macchinario.

Perché utilizzare i supporti antivibranti in gomma?

Come detto prima, i supporti antivibranti sono una soluzione ottimale per la salvaguardia dei macchinari. Infatti, le vibrazioni possono compromettere il corretto funzionamento di un macchinario, allentando viti e bulloni, e nei casi più estremi addirittura causando un guasto all’interno del macchinario stesso. Inoltre, le vibrazioni potrebbero rovinare anche i materiali posizionati accanto, e infine, potrebbero causare anche dei problemi d’udito al personale che lavora a stretto contatto con questo tipo di macchinari.

Come vengono realizzati i supporti in gomma antivibranti?

La realizzazione dei supporti antivibranti avviene mediante estrusione della plastica che viene successivamente pressata all’interno di appositi stampi. Ovviamente ogni supporto necessita di un mix di plastiche particolari, così da conferire al supporto stesso robustezza ma allo stesso tempo flessibilità, riducendo le vibrazioni. È possibile realizzare supporti antivibranti di svariate dimensioni e per svariati utilizzi. Quelli più comuni sono quelli che vengono installati sulla base di piccoli e grandi elettrodomestici come ad esempio lavatrici, lavastoviglie e asciugatrici. Grazie a questo semplicissimo supporto, si allunga notevolmente la vita del macchinario con un costo davvero irrisorio. La produzione di tali articoli è aumentata sensibilmente negli ultimi anni, e ciò consente a chi acquista un nuovo elettrodomestico o un macchinario di tipo industriale di non avere problemi in futuro a causa delle fastidiose vibrazioni.

Stampa materiali plastici

Stampa materiali plastici per tubi

Cos’è la stampa dei materiali plastici?

Lo stampaggio dei materiali plastici non è altro che la produzione di vari oggetti in plastica tramite pressatura. Grazie a questo tipo di lavorazione è possibile produrre molti oggetti, tubazioni, vasi e contenitori di grosse dimensioni. Ovviamente per ottenere un buon prodotto bisogna  scegliere una plastica con i requisiti giusti affinché durante la fusione non si creano crepe nel prodotto. Andiamo a vedere nello specifico come avviene lo stampaggio dei materiali plastici e quali sono i suoi utilizzi.

Come avviene lo stampaggio dei materiali plastici?

Lo stampaggio degli articoli in plastica avviene grazie all’utilizzo di una pressa di tipo industriale che tramite il calore e la compressione della plastica all’interno di due stampi, realizza il prodotto scelto. Ovviamente la lavorazione non è terminata, infatti, c’è ancora bisogno di effettuare una rifinitura così da eliminare eventuali sbavature o materiale in eccesso che resta attaccato al prodotto stampato. Con questo tipo lavorazione e stampaggio della plastica è possibile ottenere un numero infinito di prodotti senza alcun tipo di problema, grazie alla pressione esercitata dalla pressa idraulica e al materiale plastico scelto per la realizzazione del prodotto.

In quali ambiti sono utilizzati i prodotti stampati in plastica?

I prodotti realizzati mediante lo stampaggio della plastica possono essere usati in tanti ambiti differenti, dall’edilizia fino alla nautica. Ciò è possibile grazie alla pressa e all’infinità di stampi realizzabili. Possono essere prodotti vasi per piante, tubi per condotte acquifere, scafi per piccole barche e tanto altro ancora, con un costo davvero irrisorio. Insomma i prodotti stampati in plastica sono davvero una soluzione pratica e veloce per soddisfare qualsiasi tipo di richiesta, con un costo di lavorazione tra i più bassi in assoluto sul mercato. Sono sempre di più le aziende che decidono di specializzarsi nella produzione di  materiale plastico, e ciò permetterà ai clienti finali di acquistare i prodotti di cui hanno bisogno.

Semilavorati plastici

Semilavorati in plastica

Cosa sono i semilavorati plastici?

I semilavorati plastici sono oggetti in plastica ottenuti a partire dai polimeri. Essi possono essere adoperati in moltissimi settori differenti, dall’edilizia fino ad arrivare all’industria e al fai da te. I semilavorati in plastica possono essere ottenuti attraverso moltissimi metodi differenti, tra i quali:

  • compressione,
  • estrusione,
  • colatura,
  • iniezione,
  • polimerizzazione;

Questi semilavorati una volta torniti o piallati possono essere riutilizzati in tantissimi settori differenti senza alcun problema, con un costo di realizzazione davvero molto basso.

Caratteristiche dei semilavorati plastici

Una delle caratteristiche più interessanti dei semilavorati in plastica è senza dubbio la  loro versatilità. Infatti, questi materiali possono essere utilizzati per ottenere articoli di qualsiasi forma e dimensione in modo pratico e veloce. È possibile realizzare delle barre forate o tonde, delle lastre piane, dei blocchi colati e dei fogli sottili. I semilavorati plastici sono senza dubbio la soluzione migliore per la realizzazione di piccoli e grandi oggetti in plastica grazie al  basso costo di trasformazione e all’elevata qualità che i prodotti finali possiedono.

Possibili applicazioni dei semilavorati plastici

I semilavorati in plastica possono essere adoperati in moltissimi settori diversi, dal fai da te fino ad arrivare alle grandi industrie e alle ditte edili. Ciò è dovuto alla facilità d’utilizzo di tali materiali e alla possibilità di fargli assumere qualsiasi forma si desideri in modo davvero facile e veloce. Il costo di realizzazione dei semilavorati è tra i più bassi in assoluto e consente a chi decide di utilizzarli di ottenere un risparmio notevole. Insomma, i semilavorati plastici sono dei prodotti davvero straordinari, capaci di assumere mille forme differenti con una semplice tornitura o piallatura a seconda delle proprie esigenze. Resistono a lungo nel tempo e consentono mille utilizzi diversi, che si tratti della realizzazione di tubazioni o di piccole tegole in plastica, senza alcun tipo di problema e con un costo irrisorio.

1 2 15