Archivio Categoria Articoli tecnici in gomma

Campi applicativi poliuretano espanso

Campi applicativi poliuretano espanso

Quali sono i campi applicativi del poliuretano espanso?

Il poliuretano espanso trova impiego in vari settori. Ciò è dovuto alle straordinarie caratteristiche di cui questo materiale dispone, come ad esempio la leggerezza e la resistenza termica. Il poliuretano espanso lo si può trovare in varie forme, da quello solido fino a quello liquido a seconda delle esigenze del cliente finale. Solitamente quello che viene adoperato di più è il poliuretano rigido sotto forma di pannelli con spessori e dimensioni variabili a seconda del suo futuro impiego.

Come nasce il poliuretano espanso?

Il poliuretano espanso è un polimero e viene ottenuto per mezzo di una reazione chimica di due agenti che formano una schiuma lavorabile che poi secca. Solitamente per la sua lavorazione si utilizzano degli stampi che a loro volta vengono posizionati sotto una pressa di tipo industriale così da evitare che il poliuretano possa fuoriuscire dagli stampi. Al termine del procedimento di pressatura segue quello di rifinitura del poliuretano espanso e dell’eliminazione di eventuali eccessi o difetti dovuti allo stampaggio del prodotto stesso. Ovviamente il poliuretano può essere realizzato con qualsiasi forma si voglia così da poterlo utilizzare senza alcun tipo di problema in qualsiasi settore.

In quali ambiti viene adoperato il poliuretano espanso?

Il poliuretano espanso trova impiego all’interno delle abitazioni e dei palazzi come isolamento termico. Viene posizionato all’interno delle pareti in cartongesso e grazie alla resistenza termica consente di mantenere gli ambienti caldi d’inverno e freschi d’estate, risparmiando notevolmente sul costo della bolletta. Inoltre, può essere adoperato per la realizzazione di oggetti e stampi di vario genere, come oggetti per uso domestico tra cui spugnette e lavapiatti, fino ad arrivare alle suole delle scarpe ecc. Insomma, il poliuretano espanso è davvero un prodotto unico che consente di utilizzarlo in molti settori differenti.

Articoli tecnici su misura

Articoli tecnici su misura

Cosa sono gli articoli tecnici su misura?

Gli articoli tecnici su misura sono dei componenti che solitamente vengono adoperati all’interno di macchinari di tipo industriale. Esistono una svariata quantità di articoli tecnici che variano principalmente per misure e peso. Gli articoli tecnici su misura hanno varie caratteristiche che li rendono davvero unici, tra cui l’avere un peso ridotto e una notevole resistenza all’usura. La produzione degli articolo tecnici su misura avviene tramite l’ordine del cliente che invia un file alla ditta con tutte le dimensioni esatte e le diverse forme che l’articolo tecnico dovrà possedere.

Come vengono realizzati gli articoli tecnici su misura?

Gli articoli tecnici su misura solitamente sono realizzati in poliuretano che è un materiale estremamente leggero ma allo stesso tempo resistente alle varie sollecitazioni. La produzione avviene principalmente in due modi, il primo è tramite l’ausilio di un macchinario di tipo industriale che svolge la funzione di pressofusione del poliuretano all’interno di stampo e il secondo è utilizzando delle lastre di poliuretano già esistenti e ottenere la forma richiesta dal cliente con l’ausilio di una macchina a controllo numerico. Utilizzando questo tipo di lavorazione si ottiene un prodotto finale perfetto in tutte le sue parti con le caratteristiche richieste dal cliente.

In quali ambiti sono maggiormente richiesti gli articoli tecnici su misura?

Gli articoli tecnici su misura realizzati in poliuretano trovano impiego in molteplici settori come ad esempio quello industriale e commerciale. Inoltre, possono essere adoperati per la realizzazione di componenti di consumo come ad esempio macchinine radiocomandate, droni e in alcuni casi ruote per skateboard. Ciò è dovuto alla straordinaria resistenza di questo materiale e alla possibilità di realizzare un’infinità di prodotti differenti con un costo di gestione davvero irrisorio rispetto a quello che si ottiene con materiali differenti dal poliuretano.

Tubi rinforzati

Tubi rinforzati

Cosa sono i tubi rinforzati?

I tubi rinforzati sono un tipo di tubi realizzati per un uso intensivo, come ad esempio quello all’interno di fabbriche o industrie. Vengono costruiti utilizzando una gomma particolarmente resistente all’usura, alle sollecitazioni e agli agenti corrosivi quali acidi e carburanti e possono essere di vario genere. In questo articolo andremo a vedere insieme come vengono realizzati e quali sono i loro principali utilizzi, così da comprendere a fondo l’importanza che questi straordinari tubi hanno per le piccole e grandi aziende in tutto il mondo.

Come vengono prodotti i tubi rinforzati?

La produzione dei tubi rinforzati avviene innanzitutto con la scelta della gomma da adoperare. Questa dovrà essere abbastanza resistente da durare a lungo nel tempo ma allo stesso tempo dovrà essere elastica. Una volta scelta la gomma si procede con la fusione della medesima e con l’aggiunta di una rete interna che può essere realizzata in lana di vetro, plastica o tela a seconda delle richieste del cliente o dell’utilizzo che si farà del tubo stesso. A questo punto il tubo viene immerso in una vasca d’acqua fredda così da agevolare la solidificazione della gomma del tubo, e successivamente verrà sistemato su di una bobina in legno o metallo.

In quali settori vengono adoperati i tubi rinforzati?

I tubi rinforzati trovano impiego in molti settori diversi, da quello alimentare fino ad arrivare a quello petrolifero. Ciò è dovuto alla straordinaria resistenza che questi tubi hanno e alla possibilità di utilizzo a lungo termine senza alcun problema. Nel campo petrolifero vengono utilizzati per lo stoccaggio del petrolio all’interno delle autobotti o nei silos. Mentre per quanto riguarda l’uso alimentare, vengono adoperati presso le industrie produttrici di latticini e derivati che richiedono l’ausilio di tubi particolarmente resistenti alle alte temperature. Infine, vengono usati  anche all’interno delle grandi industrie per lo stoccaggio di acidi e altri liquidi corrosivi.

Tubi per industria chimica

Tubi per industria chimica

Cosa sono i tubi per l’industria chimica?

I tubi per l’industria chimica sono dei  tubi realizzati con della gomma particolare che resiste agli agenti corrosivi, quali acidi e petrolio. Questo tipo di tubi viene adoperato per lo spostamento di sostanze chimiche che se spostate con altri tubi li corroderebbero all’istante.  Spesso vengono utilizzati anche per svuotare le cisterne cariche di petrolio e acidi vari per le grandi industrie in tutto il mondo. In questo articolo andremo a vedere come avviene la produzione di questi straordinari tubi e in quali ambiti vengono utilizzati maggiormente.

Come avviene la produzione dei tubi per l’industria chimica?

La produzione dei tubi per le industrie chimiche e petrolifere avviene innanzitutto con la scelta del mix di plastiche più adatte alla produzione del tubo in questione. Una volta selezionato il mix di plastiche migliori si procede con la fusione e l’estrusione dei tubi. Questi possono avere anche dei diametri importanti, infatti per convogliare grosse quantità di acidi o prodotti chimici i tubi devono necessariamente possedere un diametro maggiore, così da svolgere l’operazione nel minor tempo possibile. Infine, bisogna tener conto anche della leggerezza; infatti, i tubi vengono spesso spostati da uno stabilimento all’altro e di conseguenza non dovranno essere eccessivamente pesanti.

In quali ambiti sono maggiormente adoperati i tubi per le industrie chimiche?

Come detto prima, i tubi per le industrie chimiche trovano impiego in moltissimi settori, dalle piccole e grandi imprese di cosmetici o componenti elettroniche fino ad arrivare alle aziende petrolifere e alle multinazionali di carburanti. Ciò è possibile grazie alle straordinarie potenzialità che questo tipo di tubi possiedono come ad esempio la resistenza all’usura e la straordinaria leggerezza. Insomma i tubi per le industrie chimiche sono davvero un prodotto innovativo e adatto a molteplici usi, consentendo alle aziende di tutto il mondo di procedere con la loro lavorazione.

Tubi per prodotti petroliferi

Tubi per prodotti petroliferi

Cosa sono i tubi per prodotti petroliferi?

I tubi per prodotti petroliferi sono dei tubi realizzati appositamente per convogliare il petrolio e altre sostanze corrosive dalle cisterne alle autobotti, in modo sicuro e pratico. I tubi per prodotti petroliferi vengono realizzati con materiali particolari che possiedono caratteristiche davvero uniche come leggerezza, resistenza all’usura e alla corrosione. In questo articolo andremo a vedere nello specifico come vengono realizzati i tubi per prodotti petroliferi e in quali settori vengono maggiormente utilizzati.

Come vengono costruiti i tubi in gomma per prodotti di tipo petrolifero?

La realizzazione dei tubi in gomma per prodotti petroliferi inizia con la scelta della gomma da adoperare. Questa dovrà essere abbastanza resistente da resiste appunto alla corrosione del petrolio, ma allo stesso tempo abbastanza leggera e flessibile da consentire a chi utilizzerà il tubo di non avere problemi durante lo svuotamento delle cisterne. Una volta selezionata la plastica si procede con la fusione della stessa che verrà successivamente pompata all’interno di una pressa. La pressa esercitando una determinata pressione darà vita al tubo vero e proprio che alla fine del percorso di produzione viene immerso in una vasca d’acqua fredda così da solidificare la gomma.

In quali settori vengono utilizzati i tubi per prodotti petroliferi?

I tubi per prodotti petroliferi vengono utilizzati all’interno delle grandi raffinerie, dove è necessario spostare il petrolio e i suoi derivati all’interno dello stabilimento per eseguire le varie lavorazioni. I tubi per uso petrolifero possono essere di diverse dimensioni e circonferenze a seconda dell’utilizzo e delle necessità dell’azienda stessa. Esistono tubi per il petrolio di dimensioni compatte che solitamente vengono adoperati per rifornire le stazioni di rifornimento tramite grosse autobotti contenenti appunto petrolio, diesel e derivati. Insomma i tubi per prodotti petroliferi sono degli oggetti davvero indispensabili sia per le piccole, sia per le grandi industrie di raffineria del petrolio.

Tubi per acqua in gomma

Tubi in gomma per acqua

Cosa sono i tubi per acqua in gomma?

I tubi per acqua in gomma sono dei tubi realizzati in materiali plastici che hanno la possibilità di essere piegati e riposti comodamente grazie alla morbidezza della gomma con la quale sono realizzati. Esistono diversi tipi di tubi per l’acqua in gomma che differenziano principalmente per uso industriale, alimentare o per uso privato. In quest’ambito viene spesso utilizzato per l’irrigazione dei giardini oppure per realizzare gli impianti all’interno delle abitazioni e tanto altro ancora senza alcun tipo di problema.

In quali settori vengono adoperati i tubi per acqua in gomma?

I tubi in gomma per acqua vengono utilizzati per diversi scopi ed esigenze. Spesso il loro principale utilizzo è quello a livello industriale, come ad esempio all’interno di fabbriche e aziende per il passaggio dell’acqua da una zona all’altra dell’edificio. Nel settore edile vengono spesso adoperati per svariati utilizzi come ad esempio per trasportare in maniera comoda l’acqua in un punto specifico del cantiere. Ma non solo, infatti vengono utilizzati anche in ambito gastronomico, in particolar modo nelle industrie alimentari che producono latticini e derivati. I tubi in questione possono resistere al passaggio di acqua ad una temperatura superiore ai 100°.

Come può essere impiegato un tubo in gomma per acqua?

Un tubo in gomma per acqua può essere utilizzato per un’installazione industriale, per completare lavori  di tipo pubblico, per  la realizzazione di opere di ingegneria civile e in molti altri settori. Possono essere adoperati anche per l’utilizzo mediante idropulitrici industriali o semiprofessionali. Insomma i tubi in gomma per acqua possono essere usati in tanti ambiti differenti, garantendo sempre prestazioni elevate con una resistenza all’usura unica nel suo genere. Inoltre, è possibile scegliere tra tanti  tipi di gomma così da acquistare il tubo più adatto alle proprie esigenze.

Supporto antivibranti in gomma

Supporto antivibranti in gomma per lavastoviglie

Cosa sono i supporti antivibranti in gomma?

I supporti antivibranti in gomma sono elementi progettati e realizzati per smorzare le vibrazioni prodotte dai macchinari industriali o da strumenti che durante il funzionamento emettono delle vibrazioni fastidiose che a lungo termine potrebbero danneggiare il macchinario stesso. Questo tipo di supporti viene realizzato in base al peso del macchinario che dovranno sorreggere, quindi maggiore sarà il peso del macchinario e maggiore sarà la dimensione che il supporto antivibrante dovrà possedere. Ciò consente oltre a sorreggere il peso, di smorzare correttamente tutte le vibrazioni provenienti dal macchinario.

Perché utilizzare i supporti antivibranti in gomma?

Come detto prima, i supporti antivibranti sono una soluzione ottimale per la salvaguardia dei macchinari. Infatti, le vibrazioni possono compromettere il corretto funzionamento di un macchinario, allentando viti e bulloni, e nei casi più estremi addirittura causando un guasto all’interno del macchinario stesso. Inoltre, le vibrazioni potrebbero rovinare anche i materiali posizionati accanto, e infine, potrebbero causare anche dei problemi d’udito al personale che lavora a stretto contatto con questo tipo di macchinari.

Come vengono realizzati i supporti in gomma antivibranti?

La realizzazione dei supporti antivibranti avviene mediante estrusione della plastica che viene successivamente pressata all’interno di appositi stampi. Ovviamente ogni supporto necessita di un mix di plastiche particolari, così da conferire al supporto stesso robustezza ma allo stesso tempo flessibilità, riducendo le vibrazioni. È possibile realizzare supporti antivibranti di svariate dimensioni e per svariati utilizzi. Quelli più comuni sono quelli che vengono installati sulla base di piccoli e grandi elettrodomestici come ad esempio lavatrici, lavastoviglie e asciugatrici. Grazie a questo semplicissimo supporto, si allunga notevolmente la vita del macchinario con un costo davvero irrisorio. La produzione di tali articoli è aumentata sensibilmente negli ultimi anni, e ciò consente a chi acquista un nuovo elettrodomestico o un macchinario di tipo industriale di non avere problemi in futuro a causa delle fastidiose vibrazioni.

Ruote per carrelli industriali

Ruote per carrelli industriali

Cosa sono le ruote per carrelli industriali?

Tutti almeno una volta nella vita abbiamo visto un carrello con delle grosse ruote di colore giallo o nero. Queste ruote possono essere di diverse versioni, come ad esempio quelle in gomma morbida o in plastica. Anche le dimensioni delle stesse variano moltissimo in base all’utilizzo che si andrà a fare delle stesse. Infatti, una ruota che dovrà sostenere un carrello in metallo con un peso maggiore necessiterà di essere realizzata con una gomma che abbia caratteristiche consone affinché durante lo spostamento la ruota stessa non ceda. Quindi è importantissimo prima dell’acquisto scegliere la ruota giusta, così da evitare ogni tipo di problema.

A cosa servono le ruote in gomma per carrelli industriali ?

Le ruote in gomma per carrelli di tipo industriale servono per facilitare gli spostamenti del carrello all’interno dell’azienda o dello stabilimento. Grazie all’ausilio delle ruote sarà più facile spostare il carrello da una parte all’altra dello stabilimento senza alcuno sforzo, favorendo notevolmente il lavoro degli impiegati. Questo tipo di ruote viene installato sia sui carrelli che contengono gli attrezzi, sia sui carrelli sui quali vengono poggiati grandi pesi, come ad esempio un’automobile o altro.

L’utilizzo delle ruote in gomma per carrelli industriali nell’edilizia

Questo tipo di ruote trova impiego anche nell’edilizia, in particolar modo nello spostamento dell’attrezzatura edile di grosse dimensioni come ad esempio le betoniere. Inoltre, possono essere installate anche sulla base di generatori di corrente, piccoli miscelatori e tanto altro ancora. Insomma, le ruote in gomma per carrelli industriali trovano impiego in moltissimi settori differenti, agevolando il lavoro degli operai e rendendo il tutto estremamente semplice. Il costo di queste particolari ruote varia in base alla loro dimensione e al tipo di gomma utilizzato per la realizzazione. Infatti, maggiore sarà il diametro della ruota e maggiore sarà il suo costo.

Produzione tecnopolimeri

Tecnopolimero-ingranaggio

Cosa sono i tecnopolimeri?

I tecnopolimeri sono dei materiali che vengono utilizzati per la realizzazione di particolari componenti che vengono installate all’interno di macchinari industriali di piccole e grandi dimensioni. Questi particolari oggetti realizzati in polimero possiedono molte caratteristiche uniche, come una maggiore resistenza all’usura e una durata maggiore nel tempo. Con l’utilizzo dei tecnopolimeri è possibile realizzare tante tipologie di componenti diverse, dagli ingranaggi per il movimento di grossi macchinari, fino ad arrivare alle ventole di raffreddamento per computer e così via. A seconda della lavorazione dei tecnopolimeri si possono realizzate componenti diversi per qualsiasi uso.

Come vengono realizzati i tecnopolimeri?

La realizzazione dei tecnopolimeri avviene solitamente mediante tornitura meccanizzata dei tecnopolimeri stessi che al termine della lavorazione vengono trattati con il calore, così da renderli maggiormente durevoli nel tempo. Inoltre, tutti i tecnopolimeri destinati ad un uso intensivo vengono lavorati e tagliati con appositi macchinari a controllo numerico, così da ottenere un prodotto finito perfetto in tutte le sue parti. Ciò permette alle aziende in tutto il mondo di adattare componenti nuove alle proprie macchine e utilizzarle a lungo senza dover necessariamente avere dei costi di manutenzione eccessivi.

In che ambito vengono adoperati i tecnopolimeri?

Come detto prima, i tecnopolimeri vengono adoperati principalmente per la realizzazione di ingranaggi, ventole di raffreddamento e altri componenti di tipo professionale/industriale. Ciò è dovuto alla straordinaria resistenza che questi straordinari materiali possiedono e alla facilità d’installazione. Con i tecnopolimeri è possibile realizzare qualsiasi tipo di componente, con un costo finale davvero irrisorio rispetto a quello che si ottiene utilizzando metallo o altri materiali. Insomma, i tecnopolimeri sono davvero utili per le industrie piccole e grandi e consentono di realizzare prodotti unici nel loro genere che garantiscono un funzionamento corretto di tutti i macchinari. Con i tecnopolimeri è possibile realizzare anche gli ingranaggi più complessi senza alcun tipo di problema.

Produttori materiali insonorizzanti

Materiali insonorizzanti in uno studio di registrazione

Cosa sono i materiali insonorizzanti?

Tutti almeno una volta hanno sentito parlare di materiali dalle capacità insonorizzanti o fonoassorbenti, ma cosa sono in realtà? I materiali insonorizzati sono composti per la maggior parte da materiale composito che permette di insonorizzare una stanza dai rumori esterni. Sul mercato attuale è possibile trovare diversi tipi di materiali insonorizzanti, che si suddividono principalmente in due categorie. La prima sono le lastre fonoassorbenti che variano tra loro principalmente per le dimensioni e per la struttura della lastra stessa, e  la seconda categoria sono i pannelli fonoassorbenti che sono realizzati principalmente per insonorizzare gli studi radiofonici e quelli di registrazione.

Come vengono realizzati i materiali insonorizzanti?

La realizzazione di tali oggetti avviene con materiali compositi che sono particolarmente leggeri e consentono di bloccare le onde sonore provenienti dall’esterno. I materiali insonorizzanti vengono realizzati principalmente in due modelli, quelli a forma piramidale e quelli piatti che sono adoperati all’interno del cartongesso. Durante la realizzazione di tali materiali insonorizzanti vengono utilizzati solo ed esclusivamente prodotti ignifughi così da garantire a chi li utilizzerà di non correre alcun rischio. Infatti, i pannelli fonoassorbenti sono studiati per spegnersi dopo appena 10 secondi.

In quali ambiti vengono usati i materiali insonorizzanti?

Le lastre fonoassorbenti realizzate in materiali insonorizzanti vengono utilizzate principalmente all’interno di studi di registrazione e studi radiofonici dove bisogna poter registrare senza l’inconveniente dei rumori provenienti dall’esterno. Oltre all’utilizzo all’interno delle sale di registrazione, Possono essere adoperati anche per insonorizzare piccoli box come ad esempio quelli in cui vengono riposti i compressori, o perché no, per la costruzione di un box insonorizzato nel quale poter suonare la batteria acustica. Insomma, grazie a questo tipo di materiale si ha la possibilità di insonorizzare ambienti che altrimenti verrebbero inondati dai rumori provenienti dall’esterno come auto e mezzi pubblici che transitano in quella zona.

 

1 2 9