Semilavorati materie plastiche

I pregi dei semilavorati in materie plastiche

Acquistare dei pezzi semilavorati, grezzi, per poi poterli rifinire durante la fase di lavorazione è un’alternativa che sta riscuotendo un crescente successo. L’opzione, che si rende indispensabile quando si tratta di pezzature di grandi dimensioni, è particolarmente attraente soprattutto in virtù dei vantaggi economici che comporta: è possibile, infatti, ordinare anche pochi esemplari da poter tagliare o tornire anche successivamente. A ciò, i semilavorati di materie plastiche uniscono il pregio di offrire una maggiore resistenza agli urti e, nel caso di componenti meccaniche, di una rumorosità molto bassa, oltre a necessitare di una lubrificazione inferiore rispetto ad analoghi in ferro, alluminio o acciaio.

Le principali materie plastiche

Molteplici sono le tipologie di materie plastiche per le quali è possibile ottenere dei semilavorati tecnici: a mero titolo esemplificativo, sul mercato sono facilmente reperibili manufatti in poliammide, in resina acetalica o in poliestere, ma anche in gomma, policarbonato o poliuretano, in base all’uso. Condizione indispensabile è, infatti, prevedere una precisa destinazione d’impiego, onde poter scegliere la soluzione migliore. È comunque possibile una classificazione dei materiali plastici semilavorati, proposta sulla base delle temperature sopportate: gli amorfi, meno stabili chimicamente ma capaci di offrire maggior resistenza agli urti, ed i semicristallini.

Le richieste dei prodotti semilavorati

Per le motivazioni già prese in esame, i semilavorati in materie plastiche trovano largo utilizzo in settori molto diversi, come quello alimentare, meccanico, farmaceutico, edile ed aeronautico: una volta realizzati con materiali di qualità e secondo le specifiche richieste del cliente mediante i processi di estrusione, di compressione, di colatura o tramite iniezione, essi vengono rilavorati dall’utilizzatore finale. Solitamente i pezzi, disponibili in barre, manicotti o lastre in base alle esigenze, vengono sottoposti a taglio, tornitura o piegature, onde poter corrispondere perfettamente all’uso al quale sono destinati. Ricorrere ai semilavorati, dunque, significa ricorrere ad una risorsa economica, ma senza sacrificare la qualità della materia prima.

Tecnopolimeri alta resistenza

Tecnopolimeri ad alta resistenza: una frontiera inesplorata

Le materie plastiche, soprattutto nell’arco degli ultimi sessanta anni, sono state al centro di un grande sviluppo: tali ricerche hanno portato alla creazione di una vastità di prodotti le cui potenzialità, per alcuni versi, sono ancora non del tutto note. È ad esempio il caso dei tecnopolimeri, materiali termoindurenti con caratteristiche chimiche, fisiche e meccaniche assolutamente inimmaginabili, con una rigidità tale da poter essere paragonata ai metalli: insomma, una gamma di plastica innovativa, resistente a temperature fino a 300° C, con una versatilità tale da essere usata nell’ingegneria edile e aerospaziale, nei laboratori chimici, dell’industria automobilista per la produzione di pistoni e di connettori.

Le caratteristiche dei tecnopolimeri

Gli engineering plastics o polimeri ad alta resistenza sono dunque materie plastiche dalle proprietà eccezionali in termini di rigidità e resistenza a temperature elevate, ma le caratteristiche non si fermano solo a questi aspetti: è infatti interessante ricordare come essi riescano a combinare anche una straordinaria duttilità, costituendo un connubio perfetto tra durezza e lavorabilità. La longevità assicurata dai polimeri ad alta resistenza, unita alla resistenza a forti carichi statici e dinamici, inoltre, conferisce a queste particolari materie plastiche la capacità di poter essere impiegate nei campi applicativi più disparati.

Alcuni tecnopolimeri ad alta resistenza

Se da un lato le proprietà eccezionali sono comuni a tutti i tecnopolimeri ad alta resistenza, con tale nomenclatura ci si riferisce ad una serie di materie plastiche diverse, dall’ABS alle resine acetaliche, dai poliammidi ai polifeleneteri. Tra i tecnopolimeri, particolarmente celebre è il policarbonato, usato nell’industria medica, nell’ingegneria civile ed industriale, ma anche per realizzare dispositivi antiinfortunistici, per gli oblò degli aerei, ma anche come componente per gli involucri esterni degli smartphone, per la sua resistenza ai graffi o alle cadute. Materiali plastici, facilmente reperibili nel mercato sotto forma di lastre, manicotti e barre, che si pongono come una frontiera innovativa per l’ingegneria.

Tubi spiralati alimentari

Sicurezza, igiene, longevità degli impianti di trasformazione alimentare

La salvaguardia ed il mantenimento di alti standard igienici costituisce, soprattutto nel comparto alimentare, una delle maggiori priorità: garantire infatti un trasporto sicuro delle materie prime o del prodotto finito è assolutamente indispensabile. In tale ottica, si è obbligati ad utilizzare materiali atossici ed adeguatamente trattati per il passaggio di alimenti solidi o liquidi, capaci di resistere alle diverse caratteristiche dei composti; d’altro canto, dal punto di vista aziendale è importantissimo avvalersi di condotte e tubi che possano assicurare longevità all’impianto, capaci di garantire una buona resistenza all’usura e allo stress di utilizzo dovuto alla pressione, alla temperatura e alla viscosità o all’attrito esercitato dal materiale che vi passerà all’interno.

Cosa sono i tubi spiralati alimentari

Nella filiera alimentare largo impiego trovano i tubi spiralati: con la loro anima in acciaio zincato, questa speciale tipologia di condotte è capace di offrire resistenza agli urti ed assicurare una buona longevità all’impianto industriale; le pareti interne, generalmente lisce, sono adatte al passaggio di liquidi, solidi e semisolidi e permettono una agevole pulizia ed una manutenzione costante. I tubi spiralati alimentari devono inoltre soddisfare i requisiti fissati dal Regolamento Europeo n. 10 del 14 Gennaio 2011 atto a regolare nel dettaglio i materiali in plastica destinati a venire in contatto con le materie prime del comparto agricolo e alimentare.

Varietà dei tubi spiralati per ogni genere di alimento

La necessità di trasporto del materiale spiega il largo uso dei tubi spiralati alimentari e la loro varietà. Vi è, infatti, la necessità di prelevare liquidi, quali ad esempio acqua, vino, olio e latte grazie a pompe sommerse, di provvedere all’immagazzinamento dei prodotti agricoli secchi, come i cereali, tramite tubi di aspirazione, fino al trasferimento tra i vari macchinari che forniranno il prodotto finito. Una simile vastità di impiego è speculare alla varietà delle sostanze da incanalare, tra cui materiali oleosi, grassi o fermentati. Per ogni esigenza, i tubi spiralati alimentari rappresentano un’ottima soluzione.

Guarnizioni di gomma su misura

Guarnizioni di gomma su misura

La funzione delle guarnizioni di gomma

Una guarnizione è un elemento talvolta di ridotte dimensioni ma la cui importanza è fondamentale per l’efficienza dell’impianto o del macchinario: una piccola perdita o un malfunzionamento può provocare l’arresto della produzione o cagionare danni considerevoli. Occorre, pertanto, provvedere periodicamente al controllo, soprattutto nel caso di guarnizioni di gomma, indubbiamente più soggette ad usura rispetto ad analoghi realizzati in altri materiali. Scopo principale di questo componente è quello di sigillare un giunto o un raccordo in modo ermetico, onde impedire la fuoriuscita di liquidi o di gas: in quest’ultimo caso in particolare, si potrebbe verificare una perdita di pressione.

Tipologie di guarnizioni

Non tutte le guarnizioni, naturalmente, sono uguali: oltre ad avere forme e dimensioni varie, come ad esempio i profili per le automobili e le finestre o i classici anelli piatti, infatti, il trattamento della gomma deve essere adeguato al compito che deve essere assolto da questo piccolo componente, ma così indispensabile. Esistono così guarnizioni per liquidi, resistenti agli agenti chimici o alle intemperie, capaci di sopportare temperatura elevate o alta pressione.

Utilizzare le guarnizioni di gomma su misura per evitare ulteriori gravosi interventi

In caso di sostituzione di componenti preesistenti potrebbe rendersi necessario ricercare delle guarnizioni di gomma su misura: oltre al fatto che talune macchine montano componenti fuori standard, infatti, ricorrere a soluzioni personalizzate potrebbe essere una opzione resa obbligatoria dalle circostanze, ad esempio per evitare la rettificazione del diametro di un giunto. In caso di sostituzione e dell’acquisto di guarnizioni di gomma su misura non occorre solo badare alla forma, ma è indispensabile prestare attenzione soprattutto alla qualità delle materie prime utilizzate. Affidarsi allora ad una azienda che possa vantare competenza ed una solida esperienza può essere una ottima opzione, onde poter contare su un partner affidabile e capace di offrire un prodotto che assicuri un buon livello di sicurezza ed una adeguata longevità.

Estensione tubi di gomma

Estensione tubi di gomma

Una valida opzione ad impianti particolarmente difficili

“La perfezione a questo mondo non esiste”: sembra davvero essere realtà. Questo lapidario assunto viene costantemente suffragato dall’esperienza quotidiana di tutti gli impiantisti: un raccordo non perfettamente allineato, uno scarico apparentemente impossibile da collegare, l’esigenza che impone la progettazione di condotte complicate e dispendiose. E tutte queste circostante hanno spesso un denominatore comune: la necessità di adattarsi ad una situazione preesistente. Che l’intervento sia dovuto ad integrare un sistema di trasporto liquidi o una condotta d’aria, oppure più semplicemente ad una riparazione, spesso utilizzare una estensione per i tubi di gomma risulta essere l’unica alternativa.

Tipologie delle estensioni dei tubi di gomma

Le estensioni dei tubi di gomma disponibili nel mercato oggi coprono tutti gli utilizzi delle normali condutture: dai sistemi di irrigazione e di impiego in campo agricolo agli scarichi domestici, fino ad arrivare a soddisfare precise richieste aziendali o industriali. Tali prodotti, infatti, possono essere impiegati per sollevare o trasportare prodotti petroliferi così come alimenti, incanalare acque o aria compressa e finanche materiale farmaceutico; sono, inoltre, disponibili degli elementi capaci di sopportare alte temperature. Ad ogni impiego, dunque, una estensione dei tubi di gomma adatta ed appositamente studiata da parte delle aziende produttrici, per soddisfare ogni tipo di esigenza che dovesse manifestarsi al cliente.

Semplicità, sicurezza, longevità

Agli accorgimenti tecnici delle estensioni, capaci di integrarsi in ogni sistema di conduttura, si accosta il pregio di poter congiungere agevolmente tubi diversi con dei semplici interventi: i raccordi di giunzione, disponibili in gomma o in acciaio inox, permettono un facile innesto e le proprietà di adattamento tipica dell’estensione rende il lavoro facilmente eseguibile. Mediatec SRL, azienda veneta leader nella lavorazione di materie plastiche e della gomma, offre alla propria clientela tubi flessibili di qualità, adatti per ogni tipo di esigenza e per ogni campo di impiego.

Lastre di gomma vulcanizzata

Lastre di gomma vulcanizzata

La principale caratteristica delle lastre di gomma vulcanizzata

Largamente impiegate per via della capacità isolante sia dal punto di vista termico che acustico, le lastre di gomma vulcanizzata sono utilizzate soprattutto in campo edile: costituendo una superficie che impedisce il propagarsi delle vibrazioni e delle onde sonore, soprattutto se posto in un pavimento, tale materiale è in grado di garantire un maggiore benessere a chi occuperà l’immobile. Già tale caratteristica sarebbe sufficiente ad apprezzare le qualità della gomma vulcanizzata, i cui pregi tuttavia non si limitano solo a tale importante aspetto: d’altro canto essi sono alla base della versatilità di tali lastre.

Il processo di vulcanizzazione della gomma

La vulcanizzazione è un processo chimico inventato nella prima metà del XIX secolo, che conferisce durezza e plasticità al caucciù naturale, rendendo la gomma resistente all’usura e all’attrito: i pneumatici delle automobili, a titolo esemplificativo, sono realizzati proprio con tale tecnica. La reazione chimica alla base della creazione della gomma vulcanizzata vede combinarsi a livello molecolare il caucciù con lo zolfo ed eventuali altri additivi chimici, messi a contatto tra loro, e fondersi insieme con l’impiego del calore: il composto che ne deriva è elastico, poco rigonfiabile, con una buona resistenza alle sollecitazioni meccaniche e all’abrasione.

Impieghi e riciclabilità delle lastre di gomma vulcanizzata

Le lastre di gomma vulcanizzata non possiedono solo proprietà isolanti, di maggior plasticità e durata rispetto al caucciù naturale, ma sono anche resistenti all’azione degli agenti atmosferici; atossiche e chimicamente stabili, esse sono impiegabili nel settore agricolo e nell’industria alimentare e sono naturalmente impermeabili all’azione di componenti gassosi. Tali caratteristiche ne spiegano il largo uso ed il successo di mercato. È interessante notare che recenti studi ne hanno promesso la totale riciclabilità grazie a processi di nuova generazione: se prima il trattamento della gomma vulcanizzata risultava complesso per via dei componenti chimici fusi nella struttura, l’impiego di recenti tecnologie ha mostrato una nuova frontiera, dando vita illimitata alle lastre.

Tubi in PVC su misura

Tubi in pvc su misura

Le caratteristiche del PVC

Il PVC, acronimo di cloruro di polivinile, è a ragione ritenuto un ottimo materiale: grazie alle sue proprietà di durevolezza, resistenza e rigidità è, infatti, una delle materie plastiche più celebri ed utilizzate al mondo. Le caratteristiche fisiche e chimiche della molecola, inoltre, lo rendono particolarmente stabile e sicuro, permettendone l’impiego nei campi più disparati: dal convogliamento di reflui e la realizzazione di scarichi di acqua calda o fredda, ad esempio, alla realizzazione di condotte in pressione, i tubi in PVC costituiscono una scelta largamente preferita dagli impiantisti, sia nel campo dell’edilizia civile che in quella industriale. Economico, igienico e poco attaccabile dai fattori chimici, il PVC si presta ad essere un materiale davvero versatile.

Gli utilizzi dei tubi in PVC

L’affidabilità dei tubi in PVC è nota: basti pensare che le condotte di scarico di quasi tutti gli appartamenti sono incassate nei muri o interrate, per apprezzarne la sicurezza e la longevità. Ma gli impieghi possono essere molteplici: il particolare composto molecolare, infatti, permette il passaggio di liquidi alimentari o industriali così come di polveri. E finanche in campo agricolo, i tubi in PVC dotati di maggiore flessibilità sono utilizzati, ad esempio, per l’irrigazione o per i sistemi di aspirazione.

Tubi in PVC su misura

I tubi in PVC sono facilmente reperibili nel mercato e le condotte hanno generalmente delle misure standard: i vari spezzoni possono essere giunti con semplicità incastrando gli appositi raccordi a bicchiere o quelli per i quali è previsto l’incollaggio. Tuttavia alcune aziende produttrici prevedono la possibilità di richiedere tubi in PVC su misura. Tale opzione è talvolta indispensabile, sia per facilitare il lavoro dell’impiantista che, soprattutto, per venire incontro ad esigenze specifiche del lavoro: la realizzazione di una condotta che lavori sotto pressione o una di aspirazione in un impianto industriale, ad esempio, potrebbero esigere dei pezzi appositamente creati.

Tubo per cisterna gasolio

Cosa sono i tubi per cisterna di gasolio?

I tubi per cisterne sono dei tubi particolari realizzati con una gomma particolarmente resistente all’erosione che il carburante provoca. Esistono diverse tipologie di tubi per cisterne di gasolio che variano tra loro principalmente per dimensioni e diametro a seconda della cisterna al quale andrà collegato. È possibile trovare anche tubi di dimensioni particolarmente grandi che solitamente sono adoperati per le cisterne industriali.

Come vengono realizzati i tubi in gomma per cisterne di gasolio?

La realizzazione dei tubi in gomma o plastica per le cisterne di gasolio avviene all’interno di grandi stabilimenti che una volta scelta la miscela di materiali plastici, procedono con la fusione degli stessi. Successivamente il composto viene estruso tramite l’ausilio di diversi estrusori che creano il tubo. Per completare la realizzazione dei tubi per cisterne di gasolio ci si vale dell’aiuto manuale dei dipendenti che procedono a rimuovere eventuali sbavature dovute all’estrusione del tubo stesso. A questo punto il tubo e pronto per essere unito ad eventuali agganci che serviranno a collegarlo saldamente alla cisterna. In alcuni casi la realizzazione dei tubi viene richiesta direttamente dal cliente finale, così da ottenere un tubo delle dimensioni e del diametro di cui necessita.

In quali settori vengono adoperati i tubi in gomma per cisterne di gasolio?

I tubi vengono adoperati principalmente all’interno di grandi industrie petrolifere e aziende meccaniche che necessitano di avere una cisterna per il rifornimento dei propri mezzi.  Inoltre questa particolare tipologia di tubi viene utilizzata anche sulle cisterne di carburante collegate ai camion, in particolar modo quelli che trasportano il carburante alle diverse stazioni di servizio in giro per il mondo così da permettere agli automobilisti di non restare mai al secco e quindi di circolare tranquillamente.

Tubi in gomma per uso alimentare

Cosa sono i tubi in gomma per uso alimentare?

I tubi in gomma per uso alimentare vengono progettati e realizzati per essere utilizzati in ambito alimentare, quindi nelle cucine si domestiche che professionali in tutto il mondo. Si distinguono dai tubi tradizionali per la miscela di materiali adoperati che risulta priva di ogni componente chimica e quindi di conseguenza annulla ogni eventuale tipo di intossicazione.

A cosa servono i tubi in gomma per uso alimentare?

I tupi per uso alimentare vengono spesso adoperati nella realizzazione di impianti per supermercati, ad esempio per irrigare la verdura sui banchi oppure per mantenere fresco il pesce. Inoltre vengono utilizzati per la realizzazione di impianti domestici in quanto sono tubi atossici quindi non contengono alcun tipo di materiale che possa nuocere alla salute. Esistono diverse tipologie di tubi in gomma per uso alimentare che variano tra di loro per le dimensioni e per il diametro che posseggono.  Tutte le tubazioni per uso alimentare in gomma sono realizzate con dei severi standard di sicurezza, così da consentire a chi li utilizzerà di stare tranquillo.

Come vengono prodotti i tubi in gomma per uso alimentare?

La produzione dei tubi in gomma per uso alimentare viene svolta tenendo conto del fatto che i tubi dovranno essere al 100% atossici, quindi si cerca di realizzarli senza l’utilizzo di alcun prodotto chimico che possa in qualche modo alterarne le capacità atossiche. Oltre ai classici tubi in gomma per uso alimentare, vengono prodotti anche dei tubi per uso alimentare resistenti alle alte temperature, che in genere trovano impiego all’interno delle industrie che producono alimenti come grandi e piccoli caseifici e altre attività in genere. Ciò permette di adoperare un tubo in gomma completamente atossico che riesce a resiste a temperature superiori ai 90° di temperatura massima.

Tubi flessibili per aria compressa

Cosa sono i tubi flessibili per aria compressa?

I tubi flessibili per aria compressa non sono altro che dei tubi realizzati con una gomma resistente alle alte pressioni, che riesce a contenere l’aria al suo interno. Così facendo si  ha la possibilità di mantenere il flusso d’aria sempre alla stessa pressione. Esistono diversi tipi di tubi flessibili per aria compressa che variano tra di loro principalmente per diametro e dimensioni, come ad esempio lunghezza e spessore della gomma.

Come vengono realizzati i tubi flessibili per aria compressa?

La realizzazione dei tubi per l’aria compressa è particolarmente laboriosa, in primis per la tipologia di gomma che viene  adoperata e successivamente per le fibre che contiene all’interno. Durante la fabbricazione di tali tubi durante l’estrusione della gomma viene utilizzata una pressione elevata che permette di ottenere un materiale più durevole nel tempo con una resistenza maggiore alla pressione. Infine il tubo flessibile viene immerso in acqua fredda, così facendo il tubo assume robustezza in pochissimo tempo.

In quali ambiti vengono adoperati i tubi flessibili per aria compressa?

i tubi flessibili vengono utilizzati in molteplici settori, come l’industria meccanica e le officine meccaniche che svolgono diverse tipologie di mansioni. Grazie alla particolare resistenza alle alte pressioni sono particolarmente adatti anche per l’utilizzo tramite compressori industriali come ad esempio quelli dei verniciatori di auto e carrozzieri.  In ogni caso i tubi flessibili per aria compressa sono una soluzione unica e interessante che permette di gestire grosse quantità d’aria compressa senza alcun tipo di problema, grazie a un tubo flessibile realizzato con materiali durevoli nel tempo che resistono anche a diverse bar di pressione senza alcun rischio per chi adopera tale tubazioni.

1 2 10