Tubo gomma per idrocarburi

Gli idrocarburi

Gli idrocarburi, per le loro caratteristiche peculiari, spesso hanno bisogno di essere spostati e/o movimentati tramite tubature. Basti pensare alle tubature presenti sulle navi, nei bacini di carico e scarico, a bordo degli autocarri o all’interno delle linee di produzione negli stabilimenti.

Tipologie di tubi in gomma per i prodotti petroliferi

Il tubo gomma per idrocarburi si divide in due tipologie principali: il Long Lenght Estruso e il mandrino.  Le caratteristiche principali del primo sono la pressione di esercizio che può arrivare a 20 bar, l’eccellente raggio di curvatura, la sua flessibilità anche in presenza di basse temperature o all’esatto contrario, la buona tenuta in caso di abrasione e la resistenza alle condizioni atmosferiche. Caratteristiche a cui si aggiungono l’ottimo comportamento sotto pressione e la possibilità di utilizzare un sistema di pressatura a mezzo raccordi per unire i vari tubi fra di loro. Per quanto riguarda il tubo mandrino, invece, le caratteristiche principali sono: la resistenza all’ozono, all’abrasione, all’invecchiamento e agli oli minerali. La pressione di esercizio che va dai 5 ai 20 bar con una pressione di scoppio che oscilla dai 15 ai 60 bar, a seconda della tipologia di tubo. La temperatura di esercizio ha un range ricompreso fra i -25 e i + 80 °C. Un’altra caratteristica è l’antistaticità. Naturalmente le caratteristiche non sono univoche: ogni tipologia di tubo ha le sue che che lo rendono adatto per scopi precisi.

Usi del tubo gomma per idrocarburi

Gli usi per cui è concepito il tubo in gomma per idrocarburi ricomprende la movimentazione di prodotti petroliferi con qualsiasi tenore aromatico ( benzine, diesel);  la realizzazione di linee di trasporto del grasso e dell’olio nei sistemi idraulici, di linee trasportanti aria mista a vapore di olio o all’interno dei sistemi di sfiato. Le caratteristiche comprendono anche la movimentazione in alta pressione dei prodotti petroliferi e l’uso a bassa pressione nelle trasmissioni idrauliche.

Tubi in gomma per vapore: caratteristiche, vantaggi e applicazioni

Che cosa sono i tubi in gomma per vapore?

I tubi in gomma per vapore sono una particolare tipologia di tubo mandrino progettata appositamente per favorire il passaggio del vapore. Questi tubi sono composti da un sottostrato, realizzato ad esempio in gomma sintetica liscia, e da una copertura sintetica che resiste non solo alle temperature elevate ma anche all’ozono, all’invecchiamento e altri agenti esterni. A seconda della tipologia scelta, il tubo presenta un diametro che varia generalmente dai 10 mm ai 100 mm; la temperatura di lavoro, allo stesso modo, può essere compresa tra un minimo di -40°C e un massimo di +164°.

Principali caratteristiche e tipologie dei tubi in gomma

I tubi in gomma sono disponibili in un’ampia gamma di versioni che si differenziano per il diametro, per la capacità di aspirazione, per la pressione e per la temperatura di impiego. Dovendo trasportare il vapore, tutti i tubi in gomma sono realizzati in gomma resistente al calore; alcuni modelli, inoltre, vengono rivestiti con uno strato di gomma antiabrasiva e antistatica. È possibile, infine, rinforzare i tubi per vapore con tessuti tessili e con una spirale in acciaio. I tubi in gomma resistono all’azione degli agenti atmosferici e mantengono le proprie caratteristiche all’interno di un ampio range di temperature.

Quali sono le applicazioni dei tubi in gomma per vapore?

Le principali applicazioni dei tubi in gomma per vapore spaziano dall’industria alimentare al settore chimico. Alcuni tubi, in particolar modo, vengono disegnati appositamente per impieghi dinamici sempre all’interno di contesti industriali. I tubi in gomma, ad esempio, consentono il passaggio di vapore saturo, indispensabile per le sterilizzazioni e per le operazioni di pulizia. Sono diversi, in conclusione, i servizi che possono essere svolti nelle industrie grazie all’impiego di tubi in gomma per vapore.

Una panoramica sulle guarnizioni in gomma rotonde

Che cosa sono le guarnizioni in gomma rotonde?

Le guarnizioni sono un elemento protettivo ampiamente utilizzato in diversi ambiti industriali: questo articolo, nello specifico, viene inserito tra due superfici per impedire il passaggio dei fluidi. La gomma rappresenta un materiale perfetto in quanto riesce ad adattarsi efficacemente alle superfici senza danneggiarle in alcun modo. La gomma, inoltre, non viene a sua volta aggredita dagli agenti esterni: questo materiale, in particolar modo, non viene usurato dall’azione di prodotti abrasivi, di liquidi ad alte temperature e di altri materiali. La gomma, infine, resiste alla pressione e alle sollecitazioni esterne e produce poco attrito anche in condizioni dinamiche.

Caratteristiche delle guarnizioni in gomma

Le guarnizioni in gomma rotonde sono un prodotto resiste e durevole: questo articolo viene utilizzato per ridurre difetti e irregolarità nelle superfici che vengono rivestite con la guarnizione. Oltre ad ampliare la superficie di contatto, le guarnizioni in gomma possono essere compresse per modificarne lo spessore in base alle specifiche esigenze. Le guarnizioni in gomma di forma rotonda, infine, sono disponibili in un’ampia gamma di formati diversi: ogni cliente, perciò, può scegliere la guarnizione in base alle dimensioni e ad altre importanti caratteristiche tecniche.

Quali vantaggi offre una guarnizione in gomma?

Il principale vantaggio offerto dalle guarnizioni in gomma è senza dubbio la possibilità di utilizzare questo elemento in tanti contesti diversi. Le guarnizioni, innanzitutto, possono essere prese in considerazione per impieghi statici o dinamici; indipendentemente dal fatto che le superfici siano ferme o in movimento, perciò, è possibile individuare una guarnizione adeguata. Le guarnizioni in gomma rotonde, nello specifico, sono perfette per rivestire elementi di forma circolare. Al di là della forma di ogni singola guarnizione, la gomma offre innumerevoli vantaggi dal punto di vista della resistenza, della flessibilità e della durevolezza.

Tubi in gomma per alte temperature: quali vantaggi offrono?

Che cosa sono i tubi in gomma per alte temperature?

I tubi in gomma per alte temperature sono una particolare tipologia di tubo industriale, pensata specificatamente per resistere alle elevate temperature e agli sbalzi termici. I tubi in gomma, disponibili nella versione tubi mandrino e in quella long lenght estrusi, possono essere utilizzati per il trasporto di acqua, vapore, prodotti petroliferi, agenti chimici, alimenti e molti altri prodotti liquidi e gassosi. La gomma, infatti, rappresenta un materiale versatile che può essere impiegato in tanti contesti differenti: l’elevata resistenza, nello specifico, rende questo materiale adatto a sopportare le temperature elevate.

Tubi in gomma: quali sono le caratteristiche e i vantaggi?

A seconda del settore industriale di riferimento, i tubi in gomma presentano caratteristiche differenti. Ogni tubo, infatti, viene progettato appositamente per la mandata e per il trasferimento di prodotti chimici, farmaceutici, cosmetici, alimentari e via dicendo. Disponibili in un’ampia gamma di modelli differenti, i tubi possono essere scelti in base alla lunghezza, al diametro, alla pressione e ad altre caratteristiche tecniche. I vantaggi offerti dai tubi in gomma spaziano dall’elevata resistenza alla versatilità: i tubi in gomma, nello specifico, sopportano l’abrasione, l’azione degli agenti atmosferici, la compressione, il piegamento e molte altre sollecitazioni. Infine, i tubi in gomma mantengono le proprie caratteristiche sia a basse temperature sia ad alte temperature.

Come vengono impiegati in tubi in gomma?

I tubi in gomma resistenti ad alte temperature vengono utilizzati nel settore alimentare, nell’industria chimica e petrolifera, in ambito farmaceutico e biotecnologico e in molti altri contesti. I tubi, nello specifico, favoriscono il passaggio di prodotti abrasivi, fluidi non corrosivi, liquidi alimentari e cosmetici. I tubi in gomma ad alte temperature, in conclusione, possono essere scelti per completare un impianto o per rinnovarlo, inserendo elementi tecnologici e all’avanguardia.

Produzione tecnopolimeri a disegno

Che cos’è la produzione tecnopolimeri a disegno?

La produzione tecnopolimeri a disegno è una particolare tecnica di lavorazione che consente di modificare i materiali plastici in base a specifici progetti forniti dal cliente. Dal taglio alla tornitura, dalla fresatura alla piegatura, le soluzioni da prendere in considerazione sono innumerevoli. Facendo riferimento a un’azienda affermata come Mediatec Srl, inoltre, è possibile ottenere in tempi brevi campionature e lotti di grandi quantità. L’azienda trevigiana, infatti, mette la propria esperienza e professionalità al servizio delle specifiche esigenze produttive del cliente; ciò consente di rispettare le tempistiche e di sfruttare nel migliore dei modi le tecnologie più all’avanguardia.

Che cosa sono i tecnopolimeri?

I tecnopolimeri sono una particolare tipologia di polimero che si caratterizza per le sue peculiarità fisiche e meccaniche. I tecnopolimeri, nello specifico, assicurano rigidità, duttilità nonché resistenza ai carichi, all’usura e agli sbalzi termici. Questi materiali, perciò, possono essere lavorati facilmente e personalizzati in base al contesto e alla destinazione d’uso. Tra le tipologie di tecnopolimeri disponibili in catalogo, è possibile citare l’acetron®, l’arnite, l’ertalyte®, il nylatron®, il nylon colato e il nylon estruso. La produzione di tecnopolimeri a disegno, in altre parole, consente di ottenere prodotti da utilizzare nei contesti più disparati.

Quali vantaggi offre la produzione di tecnopolimeri

La produzione di tecnopolimeri a disegno consente di ottenere semilavorati con un basso coefficiente d’attrito e in grado di assicurare elevata stabilità alle temperature e all’umidità. I tecnopolimeri a disegno resistono alla compressione e possono essere lavorati attraverso macchine utensili. Le caratteristiche dei tecnopolimeri lavorati a disegno rendono questi materiali idonei a essere utilizzati nei contesti più disparati: l’industria meccanica, quella alimentare e quella chimica sono solo alcune delle realtà che possono essere prese in considerazione. I tecnopolimeri, infatti, possono essere utilizzati per realizzare pezzi di precisione, isolatori, cuscinetti e molti altri prodotti da impiegare nei settori più vari.

Lastre di poliuretano: caratteristiche, vantaggi e applicazioni

Che cosa sono le lastre in poliuretano?

Le lastre in poliuretano sono un articolo ampiamente utilizzato nel settore industriale: questo prodotto può essere realizzato per colata o seguendo un processo di centrifugazione. A seconda delle specifiche esigenze produttive, perciò, è possibile commissionare una lastra in poliuretano dalle caratteristiche diverse. A questo scopo è importante rivolgersi a una realtà affidabile e con anni di esperienza nel settore: è questo il caso di Mediatec Srl, azienda di Treviso in grado di assicurare ai propri clienti professionalità, puntualità e personalizzazione.

Quali vantaggi offre una lastra in poliuretano?

I vantaggi offerti da una lastra in poliuretano sono innumerevoli. In primo luogo, occorre citare l’elevata resistenza: questo materiale, infatti, sopporta le sollecitazioni meccaniche, l’azione di agenti chimici, oli, grassi minerali e benzina nonché l’usura e l’invecchiamento. Le lastre realizzate in poliuretano, inoltre, mantengono la propria struttura anche a temperature rigide: la flessibilità, infatti, rappresenta una delle peculiarità più apprezzate di questo materiale plastico. Un altro vantaggio da prendere in considerazione è l’ampia gamma di formati disponibili, sia per quanto riguarda le dimensioni sia per quanto concerne lo spessore. Le lastre di poliuretano, infine, possono essere già tagliate o fustellate a disegno: ciò consente di personalizzare l’articolo in base alle proprie specifiche esigenze.

Come possono essere utilizzate le lastre di poliuretano?

Le lastre di poliuretano si prestano agli impieghi più disparati. Il poliuretano, innanzitutto, rappresenta un materiale di rivestimento perfetto per ruote, rulli, tramogge, valvole e reti vaglianti. Le lastre di poliuretano, al tempo stesso, possono  essere utilizzate per ottenere paracolpi, tamponi ammortizzatori, molle per stampi, piani per taglierine e raschiatori per nastri trasportatori. Tra gli altri utilizzi delle lastre realizzate in poliuretano, infine, non bisogna dimenticare i giunti elastici, le racle per serigrafia e le boccole a frizione.

Un approfondimento sui tubi industriali in gomma

Quali sono le tipologie di tubi industriali in gomma?

I tubi industriali in gomma si dividono innanzitutto in due categorie principali: i tubi mandrino e i tubi long lenght estrusi. I tubi mandrino, a loro volta, comprendono tubi per prodotti chimici, acidi e solventi, tubi per prodotti petroliferi, tubi per materiali abrasivi, tubi per acqua e vapore, tubi per alimenti e tubi farmaceutici. I tubi long lenght estrusi, invece, possono essere utilizzati per il trasporto di prodotti petroliferi, per l’aria compressa, per l’acqua e per gli alimenti.

Tubo industriale in gomma: caratteristiche e vantaggi

Le caratteristiche di ogni tubo industriale in gomma variano essenzialmente in base al tipo di prodotto scelto. I tubi che trasportano prodotti chimici particolarmente aggressivi sono rinforzati con fibre sintetiche ad alta resistenza e possono essere completati anche con cavetti di rame; essendo antistatici e resistenti ad abrasione, agenti atmosferici e temperature elevate, questi tubi offrono innumerevoli vantaggi. I tubi impiegati per il trasporto di prodotti abrasivi sono realizzati in gomma antistatica e antiabrasiva, in grado di resistere a temperature comprese tra i -30°C e i +70°C. I tubi utilizzati nell’industria alimentare, infine, sono progettati specificamente secondo le norme UE per il contatto con alimenti.

Applicazioni dei tubi industriali realizzati in gomma

I tubi industriali realizzati in gomma vengono impiegati nei settori più disparati. Dal settore idrico a quello chimico, non mancano soluzioni in grado di soddisfare tutte le esigenze. I tubi in gomma delle industrie alimentari, ad esempio, vengono utilizzati per lo scarico di liquidi nonché all’interno di impianti di lavorazione, trattamento e riempimento. I tubi farmaceutici, invece, sono pensati per il trasferimento e trasporto di prodotti chimici, cosmetici e alimentari; pratici da utilizzare sia per la mandata sia per l’aspirazione, questi tubi garantiscono la massima sicurezza per il trasferimento di prodotti puri all’interno delle industrie alimentari, farmaceutiche, cosmetiche e biotecnologiche.

Rivestimento rulli in poliuretano: a cosa serve?

Cosa sono i rivestimenti per rulli in poliuretano?

I rivestimenti per rulli in poliuretano rappresentano una particolare tipologia di rivestimento in grado di sopportare diverse sollecitazioni, dall’allungamento alla compressione. La memoria elastica, nello specifico, consente al rivestimento in poliuretano di mantenere sempre le sue caratteristiche originarie; i rivestimenti in poliuretano presentano una superficie liscia e resistono all’abrasione, al taglio, alla trazione e alla flessione. I rivestimenti per rulli, infine, non vengono deformati dall’azione di forti carichi e resistono efficacemente sia agli agenti chimici sia ai prodotti petroliferi.

Rivestimento rulli in poliuretano: quali sono i principali vantaggi?

Tra le diverse tipologie di materiali a disposizione, il poliuretano per colata risulta particolarmente adatto a rivestire i rulli, le ruote e le piastre. Questo materiale, in altre parole, risulta idoneo al rivestimento di tutti gli elementi che sono soggetti a continue sollecitazioni, all’usura e alle lacerazioni. Un altro vantaggio che bisogna prendere in considerazione è senza dubbio l’ampio range di temperatura di lavoro: il poliuretano, infatti, può essere lavorato da un minimo di -30° a un massimo di +80°. Infine, non bisogna sottovalutare il fatto che le particolari caratteristiche del poliuretano rendono questo rivestimento perfetto da utilizzare in diversi settori industriali.

Come vengono utilizzati i rivestimenti in poliuretano?

Il rivestimento dei rulli tramite poliuretano per colata viene utilizzato in tanti settori industriali differenti. Nell’industria meccanica, il poliureatano per colata viene impiegato non solo per i rulli ma anche per tutti quei piani d’appoggio che richiedono elevata resistenza alla lacerazione. I rivestimenti per rulli in poliuretano, al tempo stesso, possono essere progettati appositamente per uso alimentare. Un ultimo settore di impiego che bisogna assolutamente prendere in considerazione è quello chimico: il rivestimento rulli in poliuretano, in questo caso, assicura la massima resistenza agli oli e ai grassi animali.

Guarnizioni e profili in gomma: tipologie, caratteristiche e vantaggi

Che cosa sono le guarnizioni e i profili in gomma?

Le guarnizioni e i profili in gomma sono rivestimenti che vengono utilizzati per proteggere determinati componenti degli impianti industriali. Le guarnizioni vengono impiegate essenzialmente per unire due superfici ed evitare che i fluidi passino tra una superficie e l’altra; i profili, invece sono utilizzati per ricoprire esternamente tubi, angoli e altre superfici che potrebbero essere danneggiate da urti e agenti esterni. A seconda della destinazione d’uso, perciò, è possibile scegliere uno dei tanti prodotti disponibili, facendo riferimento direttamente a un’azienda affermata e professionale.

Guarnizioni e profili in gomma: principali tipologie e caratteristiche

Le guarnizioni e i profili in gomma vengono proposti in un’ampia gamma di modelli diversi che variano per dimensioni, forma, peso, colore e molte altre caratteristiche. La scelta della gomma rappresenta una soluzione particolarmente vantaggiosa: questo materiale, infatti, si adatta perfettamente alle superfici e resiste in maniera efficace all’azione degli agenti esterni, alle temperature rigide ed elevate, alla pressione. Tra le caratteristiche più interessanti delle guarnizioni e dei profili realizzati in gomma, perciò, spicca senza dubbio la flessibilità: la gomma, nello specifico, non produce attrito e non si usura facilmente.

Quali vantaggi vengono offerti dalle guarnizioni e dai profili in gomma?

Le guarnizioni e i profili realizzati in gomma offrono molteplici vantaggi da prendere in considerazione in base al contesto. Le guarnizioni, ad esempio, consentono di ridurre al minimo le irregolarità del piano d’appoggio o i difetti di planarità, soprattutto per quanto riguarda le superfici più estese; queste elementi in gomma, al tempo stesso, aumentano la superficie di contatto. Guarnizioni e profili in gomma, inoltre, contribuiscono a garantire un’elevata durata nel corso del tempo; svolgendo una funzione protettiva, infatti, questi articoli riducono in maniera significativa l’usura e i danneggiamenti.

Lavorazione dei materiali plastici: una panoramica generale

Che cos’è la lavorazione dei materiali plastici?

La lavorazione dei materiali plastici comprende tutte quelle procedure che vengono attuate per trasformare la materia prima in un prodotto finito. La lavorazione delle materie plastiche consente di ottenere un semplice campione, da utilizzare poi come modello, o un intero lotto di articoli, anche in grandi quantità. In base alle specifiche richieste avanzate dal cliente, i materiali plastici vengono lavorati in maniera diversa. Facendo riferimento a un’azienda leader nel settore, è possibile ottenere un prodotto lavorato e personalizzato sotto ogni punto di vista, dalla durezza al colore.

Quali sono le tipologie di lavorazione dei materiali plastici?

Le tipologie di lavorazione dei materiali plastici variano in base al materiale stesso. La lavorazioni a disegno, che si basano sul progetto fornito dal cliente, possono essere prese in considerazione per vari materiali plastici; tra le lavorazioni più comuni, è possibile citare il taglio, la foratura, la fresatura, la dentatura, la tornitura, la piegatura, la filettatura e la spianatura. Per quanto riguarda la gomma compatta, al tempo stesso, è possibile analizzare le procedure di stampaggio, incollaggio e fustellatura. La fustellatura, insieme alla tranciatura e al taglio ad acqua, può essere effettuata con mescole di gomma normale, telata e nitrilica, neoprene, silicone e poliuretano. L’incollaggio può avvenire a freddo o tramite vulcanizzazione; lo stampaggio, infine, viene eseguito tramite iniezione, transfer o compressione: i vari tipi di mescole, in questo caso, possono differire per la durezza, per il colore per altre caratteristiche.

Come vengono utilizzati i materiali plastici?

I materiali plastici, opportunamente lavorati, vengono utilizzati in tanti settori diversi, da quello alimentare a quello chimico, da quello petrolifero a quello idraulico. Le tecniche di lavorazione dei materiali plastici, perciò, variano in maniera sensibile in base alla destinazione d’uso e al contesto di riferimento.

1 2 6